0,00  0
Carrello

Nessun prodotto nel carrello.

0,00  0
Carrello

Nessun prodotto nel carrello.

Vitigni Autoctoni: Patrimonio Italiano

Ognuno di noi, chi più e chi meno, ha sentito parlare di uno o più vitigni autoctoni, ma qual è il significato del termine “autoctono” in campo vitivinicolo?

Quali sono le caratteristiche dei vitigni così classificati?

La viticoltura italiana è ricca di vitigni autoctoni, c’è però da constatare che questo patrimonio nazionale, nel tempo, si è in parte perso.

Per fortuna, negli ultimi anni, complice anche una attenta politica di recupero promossa dalle istituzioni, si è intrapreso un percorso di recupero che incomincia a dare i propri importanti frutti.

Indice

Quando un vitigno si definisce autoctono

Un vitigno è definito autoctono quando è coltivato, diffuso ed utilizzato per la produzione del vino nella stessa zona storica di origine o nella zona in cui è stato impiantato diventandone parte integrante a seguito di una lunga, lunghissima permanenza in loco.

Grazie alle caratteristiche proprie del territorio in cui è stato anticamente impiantato, il vitigno nutrendosi delle componenti di un terreno ed adattandosi alla conformazione e alle condizioni climatiche di un territorio, ne acquisisce delle caratteristiche specifiche e ben individuabili che lo rendono parte di quel territorio quindi “autoctono”, dal greco autòs (= stesso) e chtòn (=suolo, terra.

Un vitigno autoctono è quindi un vitigno che possiede uno stretto legame con il territorio.

Ogni vitigno differisce dall’altro tanto nella corposità e colore del grappolo quanto negli acini o nelle foglie.

La stessa tipologia di vitigno può essere allevata su diversi territori, ovviamente i risultati non saranno i medesimi.

L’argomento introduce il termine vocazione, un termine che indica come un medesimo vitigno possa avere carattere e peculiarità diverse a seconda del territorio in cui è impiantato.

Vitigno autoctono
Vitigno autoctono

Quando un vitigno è autoctono e quando è alloctono

Un vitigno è definito alloctono quando, contrariamente a quello autoctono, è diffuso quindi coltivato anche in territori diversi da quello di origine.

Gli alloctoni sono vitigni caratterizzati da una grande capacità di adattamento; mantenendo inalterate le proprie peculiarità, riescono ad integrarsi in territori anche molto diversi tra di loro sia per composizione e morfologia del terreno sia per condizioni climatiche.

Vite autoctona
Malvasia classico esempio di vite autoctona
Vite alloctona
Lo Chardonay è un esempio di vite alloctona

L’Italia e i suoi vitigni autoctoni

L’Italia, grazie alle caratteristiche geografico-climatiche nonché alla grande superficie costiera, è una tra le nazioni produttrici di vino che vanta un patrimonio ampelografico tra i più importanti in termini di biodiversità ampelografica nel mondo.

Siamo infatti il paese con il maggior numero di vitigni e vitigni autoctoni.

In Italia sono attualmente registrate circa 545 varietà di vite da vino; il 75% della superficie vitata in Italia è distribuita tra oltre 80 vitigni differenti.

Alcune viti autoctone
Alcune varietà delle numerose viti autoctone
Italia ricca di vitigni autoctoni
L’ Italia ha un enorme patrimonio dal punto di vista vinicolo

Quando un vitigno può essere definito autoctono?

Un vitigno è autoctono quando il proprio corredo genetico, in forza dell’assorbimento delle peculiarità del territorio in cui è stato impiantato, si modifica diventando parte integrantedi quel territorio.

In Italia, esistono più di 350 vitigni autoctoni le cui uve, sapientemente lavorate dalla mano esperta dell’uomo, danno vita a vini con caratteristiche organolettiche uniche.

I più rappresentativi vitigni autoctoni in Italia

Ecco un elenco con i più rappresentativi ed importanti vitigni autoctoni italiani divisi regione per regione.

Abruzzo

Vitigni a bacca rossa: Montepulciano

Vitigni a bacca bianca: Bombino Bianco, Cococciola, Monsonico, Moscato Bianco, Pecorino, Passerina, Regina, Regina dei Vigneti, Verdicchio Bianco

Basilicata

Vitigni a bacca rossa: Aglianico del Vulture, Aglianico, Aglianicone, Malvasia Nera di Basilicata.

Vitigni a bacca bianca: Malvasia Bianca di Basilicata, Moscato Bianco.

Calabria

Vitigni a bacca rossa: Calabrese (Nero d’Avola), Castiglione, Gaglioppo, Greco Nero, Magliocco Canino, Malvasia Nera di Brindisi, Marsigliana Nera, Moscio, Nocera, Pallagrello Nero, Prunesta, Tintore.

Vitigni a bacca bianca: Greco Bianco, Guardavalle, Guarnaccia, Malvasia Bianca, Moscato Bianco, Pecorello.

Campania

Vitigni a bacca rossa: Aglianico, Aglianicone, Biancatenera, Camaiola, Caprettone, Coda di Volpe Rossa, Ginestra, Malvasia Nera, Piedirosso, Sciascinoso.

Vitigni a bacca bianca: Asprinio, Biancolella, Bombino Bianco, Coda di Volpe, Falangina, Fiano, Fenile, Forastera, Greco, Malvasia Bianca, Malvasia di Candia, Montonico Bianco, Moscato Bianco, San Lunario, Pallagrello Bianco.

Emilia Romagna

Vitigni a bacca rossa: Albana Rosa, Ancellotta, Bonaria, Canina Nera, Fortana, Lambrusco di Sorbara, Lambrusco Grasparossa, Lambrusco Maestri, Lambrusco Marani, Lambrusco Montericco, Lambrusco Salatino, Lambrusco Viadanese, Malbogentile, Sangiovese, Sgavetta, Terrano.

Vitigni a bacca bianca: Albana, Alionza, Bervedino, Biondello, Famoso, Malvasia Rosa, Montù, Moscato Bianco, Mostosa, Ortrugo, Pignoletto (Grechetto), Modenese, Spergola, Trebbiano Romagnolo.

Friuli Venezia Giulia

Vitigni a bacca rossa: Forgiarin, Lambrusco Maestri, Marzemino, Piccola Nera, Pignolo, Raboso, Raboso Veronese, Refosco dal Peduncolo Rosso, Refosco Nostrano, Schioppettino, Tazzelenghe, Terrano

Vitigni a bacca bianca: Malvasia Bianca Lunga, Malvasia Istriana, Moscato Giallo, Moscato Rosa, Picolit, Glera, Ribolla Gialla, Friulano, Verduzzo Friulano.

Lazio

Vitigni a bacca rossa: Abbuoto, Bombino Nero, Canaiolo Nero, Cesanese Comune, Cesanese d’Affile, Nero Buono

Vitigni a bacca bianca: Bellone, Bianco Dritto, Bombino Bianco, Canaiolo Bianco, Capolongo, Grechetto, Malvasia Bianca di Candia, Malvasia Bianca Lunga, Malvasia del Lazio, Moscato Bianco, Moscato di Terracina, Trebbiano Giallo.

Liguria

Vitigni a bacca rossa: Alicante, Lanaiolo, Pollera Nera, Rossese.

Vitigni a bacca bianca: Albarola, Bianchetta genovese, Bosco, Greco, Lumassina, Malvasia Bianca Lunga, Moscato Bianco, Pigato, Rollo, Vermentino.

Lombardia

Vitigni a bacca rossa: Barbera, Bellagna, Corvina, Croatina, Groppello Gentile, Incrocio Terzi n.1, Marzemino, Moscato di Scanzo, Nebbiolo (Chiavennasca), Pignola, Rondinella, Rossola Nera, Uva Rara, Vespolina

Vitigni a bacca bianca: Cortese, Garganega, Invernenga, Moscato Bianco, Trebbiano Giallo. 

Marche

Vitigni a bacca rossa: Alicante, Canaiolo Nero, Montepulciano, Sangiovese, Vernaccia Nera.

Vitigni a bacca bianca: Biancame, Bombino Bianco, Grechetto, Maceratine, Malvasia Bianca Lunga, Passerina, Pecorino, Verdicchio Bianco.

Molise

Vitigni a bacca rossa: Aglianico, Bovale Grande, Montepulciano, Sangiovese, Tintilia.

Vitigni a bacca bianca: Bombino Bianco, Falanghina, Malvasia Bianca Lunga, Moscato Bianco, Moscato Giallo.

Piemonte

Vitigni a bacca rossa: Albarossa, Avana, Avarengo, Barbera, Becuet, Brachetto, Croatina, Dolcetto, Durasa, Freisa, Grignolino, Lambrusca di Alessandria, Malvasia di Casorzo, Malvasia di Schierano, Moscato Nero, Nebbiolo, Neretta Cuneese, Neretto di Bairo, Pelaverga, Plassa, Quagliano, Ruchè.

Vitigni a bacca bianca: Arneis, Barbera Bianca, Cortese, Erbaluce, Favorita, Moscato Bianco, Nascetta, Timorasso.

Puglia

Vitigni a bacca rossa: Bombino Nero, Malvasia Nera, Nera di Lecce, Negroamaro, Ottavianello, Primitivo, Susumaniello, Uva di Troia.

Vitigni a bacca bianca: Bianco Alessano, Bombino Bianco, Fiano, Francavidda, Greco, Malvasia Bianca, Malvasia Bianca Lunga, Minutolo, Montonico Bianco, Moscato Bianco, Pampanuto, Trebbiano Giallo, Verdeca.

Sardegna

Vitigni a bacca rossa: Albarenzeuli Nero, Barbera Sarda, Bovale, Bovale Grande, Caddiu, Cagniulari, Cannonau, Caricagiola, Carignano, Girò, Malvasia Nera, Monica, Nieddera, Nieddu Mannu, Pascale.

Vitigni a bacca bianca: Albarenzeuli Bianco, Arvesignadu, Argu Mannu, Bianca Addosa, Bianca Remungia, Forastera, Malvasia di Sardegna, Moscato Bianco, Nasco, Nuragus, Retagliado Bianco, Seminano, Torbato, Vermentino, Vernaccia di Oristano.

Sicilia

Vitigni a bacca rossa: Alicante, Catanese Nero, Corinto Nero, Frappato, Gaglioppo, Nerello Cappuccio, Nerello Mascalese, Nocera, Nero d’Avola, Perricone (Pignatello). 

Vitigni a bacca bianca: Albanello, Ansonica (Inzolia), Carricante, Catarratto Bianco Comune, Catarratto Bianco Lucido, Damaschino, Grecanico Dorato, Grillo, Malvasia Bianca, Malvasia di Lipari, Moscato Bianco, Moscato Giallo, Zibibbo.

Toscana

Vitigni a bacca rossa: Abrusco, Aleatico, Alicante, Barsaglina, Canaiolo, Canina Nera, Ciliegiolo, Colorino, Foglia Tonda, Lanaiolo, Mammolo, Malvasia Nera, Pollera Nera, Prugnolo Gentile, Pugnitello, Sangiovese, Vermentino Nero.

Vitigni a bacca bianca: Albarola, Ansonica, Biancone, Canaiolo Bianco, Durello Gentile, Grechetto, Greco, Malvasia Bianca, Moscato Bianco, Trebbiano Toscano, Vernaccia di San Gimignano.

Trentino Alto Adige

Vitigni a bacca rossa: Enantio, Groppello di Revò, Lagrein, Malvasia, Marzemino, Negrara, Pavana, Rebo, Schiava Gentile, Schiava Grigia, Schiava Grossa, Teroldego.

Vitigni a bacca bianca: Biancaccia, Bianchetta Trevigiana, Blatterle, Moscato Rosa, Moscato Giallo, Nosiola, Gewürztraminer (Traminer Aromatico).

Umbria

Vitigni a bacca rossa: Canaiolo Nero, Cesanese Comune, Gamay del Trasimeno, Grero, Montepulciano, Sagrantino, Sangiovese.

Vitigni a bacca bianca: Dolciame, Grechetto, Malvasia Bianca Lunga, Moscato Bianco, Pecorino, Trebbiano Spoletino.

Valle D’ Aosta

Vitigni a bacca rossa: Bonda, Cornalin, Fumin, Nebbiolo (Picotendro), Neyret, Petit Rouge, Roussin, Vie de Nus.

Vitigni a bacca bianca: Blanc de Morgex, Cornallin, Mayolet, Moscato Bianco, Petite Arvine, Priè Blanc.

Veneto

Vitigni a bacca rossa: Benedina, Corvina, Corvinone, Fertilia, Friularo, Groppello Gentile, Marzemino, Molinara, Negrara, Nigra, Oseleta, Pavana, Raboso Piave, Raboso Veronese, Recantina, Rondinella, Rossignola, Tocai Rosso, Trevisana Nera, Turca, Turchetta, Wildbacher

Vitigni a bacca bianca: Bianchetta Trevigiana, Bigolona, Durella, Flavis, Garganega, Malvasia Bianca Lunga, Moscato Bianco, Moscato Giallo, Pinello, Verdisio, Verduzzo Trevigiano, Vespaiola.

I vitigni autoctoni e l’identità di un territorio

I vitigni autoctoni sono l’espressione di un territorio, la loro tutela è fondamentale ed indispensabile al fine di preservare l’identità.

Il vino prodotto da un vitigno autoctono è un insieme di sapori e tradizioni che rispecchiano la storia di una terra, di quella terra che fornendo il sostentamento necessario alla vite, ha trasmesso ai  frutti cultura e sapienza di un territorio.

Identità territorio vitigno autoctono
I vitigni autoctoni sono l’ espressione del territorio
Identità territorio vitigno autoctono
I vitigni autoctoni rispecchiano la storia di una terra

Presso il nostro partner Biancorossorosato trovate tanti vini prodotti da vitigni autoctoni (qui link diretto alla pagina) e tante altre eccellenze del nostro territorio.

Ti invitiamo come sempre ad iscriverti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle nostre pubblicazioni, eventi e promozioni.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    I Nostri Partner

    è un marchio di proprietà di:
    Liberatori SRLS
    Via Anime Sante SNC - 03011 Ceccano ( FR )
    P.Iva: 03100210602

    Informazioni

    Chi Siamo Contatti Convenzioni Il tuo account
    Privacy Policy
    Termini e Condizioni

    Servizio Clienti

    Il servizio Clienti è operativo con i seguenti orari:
    LUNEDI-VENERDI:
    9.00 – 13.00 | 14.30 – 18.30

    Telefono e Whatsapp:
    + 39 346 3715307

    EMAIL:
    servizioclienti@saporietradizioniditalia.it
    © Copyright 2024 Sapori e Tradizioni d' Italia. Tutti i diritti riservati
    Sito realizzado da G Tech SRLS

    Iscriviti alla nostra newsletter, per te uno sconto del 10%

    Il nostro negozio online è convenzionato con :

    ADR Club Roma
    Cral dipendenti Roma Capitale