Logo orizzontale
0,00  0

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.

Spedizione gratuita da € 49,90
Logo Sapori e tradizioni d' italia tondo
0,00  0

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.

Underwater Wines, I Vini Che Affinano Nel Mare.

Gli underwater wines, negli ultimi anni, stanno conquistando il panorama enologico con il loro fascino singolare e le loro caratteristiche uniche.

Immerse nelle suggestive atmosfere degli abissi, bottiglie di vino pregiato riposano per mesi cullate dal moto ondoso e accarezzate dalla luce soffusa che filtra attraverso la superficie dell’acqua.

I benefici di un affinamento subacqueo sono molteplici e sorprendenti; luce soffusa, temperatura e pressione costante creano l’ambiente ideale per un affinamento lento e armonioso; un ambiente in cui il tempo, scandito dal moto ondoso, consente agli underwater wines di evolversi in maniera naturale e di preservare le caratteristiche organolettiche più preziose.

I vini affinati in mare nella storia

Il legame tra il mare e il vino affonda le sue radici nella notte dei tempi; si narra che già nell’antica Grecia, circa 2.500 anni fa, gli isolani di Chio vantavano un segreto custodito gelosamente: immergere l’uva per alcuni giorni nelle acque del mare.

Questo stratagemma permetteva di eliminare la pruina, la sostanza cerosa sulla buccia, favorendo un appassimento più rapido e preservando aromi e sostanze preziose nel vino finale.

Anche i Romani apprezzavano le virtù del mare in enologia: i “vini salsi” erano ottenuti mescolando uve essiccate al sole con acqua marina; pratica questa che ne accelerava la maturazione donandogli un carattere unico e sapido ma impedendone l’acetificazione.

Nel 2010, un ritrovamento eccezionale ha acceso i riflettori su questo antico legame tra mare e vino: 168 bottiglie di Champagne, risalenti a un naufragio del XIX secolo nel Mar Baltico, sono state riportate alla luce risultando ancora bevibili dopo circa 170 anni di permanenza sott’acqua.

Vini salsi nella storia underwater wines

Cosa rende così speciale questo metodo di affinamento?

Quali sono i fattori che caratterizzano il metodo di affinamento degli underwater wines?

Scopriamoli insieme!

  • Temperatura: nelle profondità marine la temperatura è costante, le fluttuazioni termiche che potrebbero danneggiare il vino sono completamente assenti o impercettibili.
  • Luce: per la conservazione del vino la condizione ideale prevede la quasi totale assenza di luce; sul fondo del mare la luce non riesce a penetrare, o comunque non riesce a farlo in maniera cospicua. L’oscurità delle profondità marine favorisce la conservazione del vino e ne preserva la freschezza.
  • Pressione: le acque marine esercitano sulle bottiglie una pressione forte e costante dall’esterno verso l’interno. Tale condizione riduce al minimo la quantità di aria e ossigeno che interagisce con il vino, preservando e favorendo le caratteristiche organolettiche degli underwater wines una volta riportato in superficie.
  • Moto ondoso: per i vini spumanti metodo classico, il leggero movimento delle acque marine svolge una funzione assimilabile all’operazione di remuage per la raccolta dei sedimenti, tenendoli in sospensione ed evitando che si disperdano nel vino.
Affinamento underwater wines

Un metodo in continua evoluzione

L’affinamento subacqueo è una tecnica relativamente nuova e in continua evoluzione. Nuove sperimentazioni e ricerche vengono condotte per affinare il metodo e scoprire nuovi segreti degli underwater wines; il futuro è promettente.

Il successo crescente del vino affinato sott’acqua dimostra il grande potenziale di questo metodo. La qualità eccellente e l’unicità di questi prodotti aprono nuove strade all’innovazione e alla valorizzazione del vino, offrendo agli appassionati un’esperienza sensoriale sempre più ricca e raffinata.

L’affinamento degli underwater wines rappresenta una frontiera affascinante nel mondo dell’enologia, un connubio magico tra tradizione e innovazione che regala al vino nuove dimensioni di gusto e complessità. Un viaggio emozionante nelle profondità del mare, alla scoperta di sapori inaspettati e di un’esperienza sensoriale indimenticabile.

Affinamento underwater wines

L’impatto ambientale

La tecnica di affinamento degli underwater wines limita l’impatto ambientale rispetto alla vinificazione puramente terrestre: riduce l’uso di risorse energetiche limitando le emissioni di CO2 nell’aria.

In alcune aree marine la presenza delle ceste di contenimento offre sicuro rifugio per organismi di origine animale e vegetale che contribuiranno allo sviluppo della vita marina offrendo riparo da correnti e predatori, creando quindi un ambiente sicuro per la crescita e lo sviluppo di diverse specie.

La creazione di nuovi habitat rappresenta quindi un fenomeno con un impatto altamente positivo sulla biodiversità e sulla ricchezza degli ecosistemi marini.

Tuttavia, è importante sottolineare anche di come la presenza di corpi estranei sul fondale marino possa avere conseguenze negative sull’ecosistema, per questo motivo, è fondamentale procedere con cautela e responsabilità nell’impiego di tali strutture artificiali, valutando attentamente i potenziali rischi per l’ecosistema marino.

Le fasi  di immersione e riemersione

Il processo di affinamento degli underwater wines si basa su un insieme di procedure ed accorgimenti molto ampio e complesso; prima di poter immergere le bottiglie di vino, dato per certo l’ottenimento di tutte le autorizzazioni tecniche ed amministrative necessarie, ci sono una serie di adempimenti pratici da ottemperare.

Nel particolare parliamo di tutte quelle procedure che sono di preludio all’immersione del contenitore in cui sono state stivate le singole bottiglie: analisi del prodotto, verifica dei materiali secchi utilizzati ma soprattutto pulizia accurata delle singole bottiglie finalizzata alla salvaguardia dell’ecosistema marino.

Effettuate queste verifiche, ogni singola bottiglia viene adagiata orizzontalmente in gabbie di metallo appositamente realizzate, il posizionamento è una fase fondamentale in quanto deve consentire il passaggio delle acque tra una bottiglia e l’altra (negli ultimi tempi sono allo studio gabbie di contenimento che grazie ad una struttura interna appositamente realizzata, permettano il posizionamento in verticale delle singole bottiglie).

Organizzata la gabbia, con l’ausilio di barche appositamente attrezzate, le stesse vengono calate sul fondo del mare.

La fase di immersione deve essere effettuata con gradualità per evitare bruschi cambiamenti di pressione che potrebbero danneggiare il vino, di solito le gabbie vengono posizionate a profondità comprese tra i 30 e i 50 metri, per garantire una pressione, temperatura e luce ottimale.

Una volta immerse, le bottiglie di vino rimangono sul fondo del mare per un periodo che varia a seconda di quelle che sono le scelte di ogni singolo produttore.

Durante il periodo di invecchiamento, in alcuni casi, grazi all’uso di apparecchiature elettroniche di ultima generazione, le bottiglie vengono monitorate regolarmente per verificarne lo stato e l’andamento del processo di affinamento.

Trascorso il periodo di affinamento stabilito, le gabbie contenenti le bottiglie vengono accuratamente rimosse dal fondo del mare con le stesse procedure utilizzate per l’immersione.

Una volta in superficie, le bottiglie vengono ispezionate per verificare l’assenza di danni o contaminazioni e, successivamente, lasciate asciugare naturalmente e pulite per rimuovere microorganismi che ne potrebbero alterare la vista e l’odore.

Prima dell’immissione sul mercato, si eseguono analisi tecniche e sensoriali per verificarne le caratteristiche organolettiche e la qualità.

Immersione bottiglie underwater wines

Cobalto SRL

Una delle più grandi cantine subacquee d’Italia è ubicata in Molise, nel tratto di mare antistante la città di Termoli ( Campobasso ); la Cobalto Srl.

La Cobalto Srl è una start-up tutta al femminile che, con il brand “Le profondità”, ha voluto portare alla ribalta del mercato nazionale ed internazionale il vitigno autoctono per eccellenza del Molise: la Tintilia.

Le Profondità underwater wines

Il progetto “Le profondità” nasce nel 2020, in piena pandemia da Covid 19, da una idea condivisa di 2 amiche unite oltre che da una forte e solida amicizia, anche dalla passione per il proprio territorio di origine e i suoi prodotti autoctoni.

Il marchio “Le profondità” nella fase iniziale del progetto ha racchiuso in sé 4 vini molisani DOC affinati in mare a 4,5 miglia nautiche dalla costa nel tratto di mare antistante la città di Termoli (Campobasso) per un periodo di 6-8 mesi ad una profondità di 38 metri.

La Cantina Subacquea “Le Profondità” segna un primato importante: si fregia di essere la prima Cantina al mondo ad affinare quattro vini molisani nel mare del Molise.

Per singolo prodotto, ogni singolo dettaglio è stato curato: dal nome al packaging nulla è stato lasciato al caso.

“TURRITELLA” Tintilia del Molise Rosso DOC – “UMBRELLA” Tintilia del Molise Rosé DOC – “APLYSIA” Falanghina del Molise DOC – “CANCELLARIIDAE” Tintilia del Molise DOC Premium, sono i prodotti che compongono l’assortimento; il nome di ogni singolo prodotto è il nome di una conchiglia presente nel mar Adriatico.

Il nome e l’immagine della conchiglia scelta, oltre chiaramente a tutte le informazioni necessarie per identificare il vino di riferimento, sono evidenziati su un’etichetta rimovibile, bloccata da un distintivo elastico color cobalto, come una sorta di messaggio in bottiglia che racconta la storia di questa … avventura.

Al ‘Vinitaly Design Award 2024″ – il concorso che premia i migliori packaging per Vino, Distillati, Olio Evo, Birre e Packaging secondari – “Le Profondità” ha ricevuto diversi ed importanti premi, nel particolare:

  • Per la categoria dei rossi, con “Cancellaridae” Tintilia del Molise DOC è stata premiata con il Trofeo Black, il Trofeo più importante nell’ambito dele concorso
  • Per l’insieme dei vini proposti e delle relative bottiglie è stata premiata nella categoria “Series”con il Trofeo Bronzo;
  • Per la categoria dei rosati, con “Umbrella”, è stata premiata con il Trofeo Bronzo;
  • Per la categoria dei bianchi è stata premiata con il Trofeo Bronzo per la Falanghina “Aplysia”.

Gli underwater wines “Le Profondità” sono una esperienza sensoriale unica che permette di assaporare e scoprire aromi e sapori generati da fattori difficilmente riproducibili sulla terraferma; prodotti unici e innovativi che rispettano la tradizione enologica del Molise.

Bottiglie Le Profondità underwater wines

Se vuoi conoscere di più sulla storia della Coblato SRL e del suo marchio “Le Profondità” ti invitiamo a visitare la pagina produttore a questo link o se vuoi acquistare i suoi vini puoi visitare l’ apposita sezione a questo link.

Come sempre ti invitiamo, se non lo ha già fatto, ad iscriverti alla nostra newsletter e seguirci sulle nostre pagine social facebook, instagram e pinterest per restare sempre aggiornato sui nostri prodotti, offerte e pubblicazioni de blog.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    I Nostri Partner

    Logo Tenute Bianchino
    Logo Giarola
    Logo G Tech
    Logo Tenute Bianchino
    Logo Tenute Corallo
    Logo Giarola
    Logo Win & Art
    Logo G Tech
    Logo Sapori e tradizioni d'italia mail
    è un marchio di proprietà di:
    Liberatori SRLS
    Via Anime Sante SNC - 03011 Ceccano ( FR )
    P.Iva: 03100210602

    Informazioni

    Chi Siamo Contatti Convenzioni Il tuo account
    Privacy Policy
    Termini e Condizioni

    Servizio Clienti

    Il servizio Clienti è operativo con i seguenti orari:
    LUNEDI-VENERDI:
    9.00 – 13.00 | 14.30 – 18.30

    Telefono e Whatsapp:
    + 39 346 3715307

    EMAIL:
    servizioclienti@saporietradizioniditalia.it
    © Copyright 2024 Sapori e Tradizioni d' Italia. Tutti i diritti riservati
    Sito realizzado da G Tech SRLS

    Iscriviti alla nostra newsletter, per te uno sconto del 10%

    Il nostro negozio online è convenzionato con :

    ADR Club Roma
    Cral dipendenti Roma Capitale